sabato 27 febbraio 2010

Le Opere Incompiute in Italia: Che Business!


"La politica dell'annuncio paga sempre. Paga a un primo livello, quello propagandistico. Ma il vero business è oltre il taglio del nastro. Un'opera annunciata, in Italia, parte da una certezza. Non si farà nei tempi stabiliti. Forse non si farà mai. Ed è appunto questo che produce, in aggiunta al consenso, reddito. L'elenco di chi ci guadagna è lungo. Le imprese, naturalmente. I loro avvocati che puntualmente fanno causa allo Stato per i motivi più incredibili. I manager, i periti, i professionisti di ogni estrazione, chiamati a valutare tempi, prezzi e inadempienze. È un sistema sostanzialmente fuori controllo, dominato da una discrezionalità opaca. 


A volte, come non bastasse il caos nazionale, ci si mettono i paesi confinanti. È successo a Trieste dove è in programma un rigassificatore nella baia di Muggia. Alle proteste di chi non vuole un impianto ad alto rischio così vicino a quartieri residenziali si è aggiunta la Slovenia. Il governo di Lubiana, che ha diritto di pronunciarsi su un eventuale impatto transfrontaliero, ha detto no al terminal e pochi giorni fa è trapelata la voce che la Slovenia potrebbe rivolgersi alla Corte di giustizia europea."

Ditemi per quanto vogliamo andare avanti così, perchè io fra un po' vado a vivere in un altro paese.


Articolo - L'Espresso

0 commenti:

Related Posts with Thumbnails